"vivi una vita in cui ti riconosci"Tiziano Terzani

domenica 17 novembre 2013

Torbole Dos dei roveri

Metto una brevissima descizione e qualche fotina del giro di oggi, ma solo per ricordarmi di non rifarlo mai più!!!!Non mi è mai piaciuta più di tanto la zona del garda, ma questo è davvero uno dei giri più brutti che abbia mai fatto in mtb!!!!Brevemente: si parte da torbole, si fa una lunga salita si asfalto tranne per gli ultimi 200 metri circa di dislivello poi una lunga discesa tutta su pietraia con nessun tratto tecnico o particolare....solo una infinita e bruttissima pietraia fino alla gardesana. Da li per tornare a Torbole e finire in schifezza 6 km di gardesana, catrame, traffico e smog!non so come abbiano potuto recensirlo come uno dei più bei giri del garda!!!!!!Per fortuna il giro ne è valsa comunque la pena per l'ottima compagnia di Kevin e Enrico con cui era da un po' che non si gira insieme!!!!!Vi lascio la traccia ....guardateci perchè così potete evitare il giro...
E qualche fotina della freddissima giornata!!!!!!


sabato 16 novembre 2013

monte cengio

Sono le 8 di venerdì sera e io e Anny dobbiamo ancora decidere che giro fare..Pizzoccolo, toscana, garda...nel pomeriggio ricevo un messaggio da Ash per un giro vicino all'altopiano di Asiago su monte Cengio. Giro nuovo, mi attira da subito!!!!Mi consulto con Anny che mi dice "sarà un giro mortale!".  Ma da che pulpito!!!!!!"Guarda la traccia e non provare a metterci mano và, che altrimenti non ne usciamo vivi!!!!"
In realtà mi fa un sacco piacere tornare a girare con Ash!Appena scendiamo dalla macchina lo saluto: "l'ultima volta che ho fatto un giro con te dopo non ho più pedalato per due mesi....dal disgusto!!!!"
Con lui ci sono anche il Colonnello e altri due simpatici bikers di Modena e di Carpi.
Partiamo subito con una lunghissima salita che ci porta fino sul monte cengio dove incontriamo gli amici bolognesi con Sabadone. Con loro condividiamo la parte più bella e panoramica di tutto il giro. Dalla vetta infatti un piccolo anello ci porta dentro e fuori a gallerie e su un sentiero spettacolare a strapiombo sul monte!

Salutiamo poi gli amici bolognesi per lasciarci alle spalle il monte cengio e andare verso il forte Corbin.
Qui perdiamo anche un po' di quota, che la riprendiamo poi con un altra lunga salita (asfalto) che ci porta verso monte Croce poi monte cucco.Bella salita che ci regala uno splendido panorama sulle pale di San Martino.
Finalmente dopo tanta salita imbocchiamo la discesa. Lunga e impestata roccette e tornantini strettissimi una roba davvero per pochi...per Anny che se la fa tutta in "fuori sella" ululando di piacere!!!
Arriviamo alla macchina dopo 45 km e quasi 1900 di dislivello!!!!!!Strasoddisfatta del giro, della compagnia e del rispettabile ritmo che siamo riusciti a tenere fino alla fine (bhe io un po' a distanza).

In discesa cappotto (no ma mi viene bene il nos pres) sbragando le protezioni e tirandomi la bici in testa....ma stavolta mi rialzo!!!!:-)

Qui la traccia

domenica 3 novembre 2013

Marche.....Free raid tutto l'anno!!!!!!!

E che dire di tre giorni meravigliosi nella bellissima regione delle marche!!!!!Non è passata nemmeno una settimana dall'mtb day organizzato EGREGIAMENTE dagli amici marchigiani, altra occasione per conoscere gente e posti nuovi.
Il giro sul monte cucco e quello del raduno ci piacciono così tanto che non vediamo l'ora di tornare.


...e quale occasione migliore se non questo lungo we???Quest'estate tra i problemi alla spalla e quelli alla schiena purtroppo ho pedalato pochissimo, e per quanto in montagna c'è chi ha già iniziato a pellare e a scivolare con gli sci, io ho ancora tanta voglia di caldo sole e di pedalare!!!!!!!

Programmiamo strada facendo: vada per Catria, Conero e Cesane.
Arriviamo dritti a fonte Avellana dove parcheggiamo la nostra casina mobile in una splendida pieve. Il giorno dopo ci raggiunge Stex, ma io putroppo devo rinunciare al giro perchè sono ko....per quanto mi dispiaccia davvero tanto non posso pretendere dal mio fisico. Stex e Anny partono comunque....beati loro!!!
Io "mi accontento" di una passeggiata traquilla su una strada bianca che mi porta in direzione opposta del Catria. Mi godo il sole il relax e la tranquillità. Guardandomi intorno scopro che sulle colline è pieno di strade bianche e immagino che sarebbe davvero bello organizzare una cicloturistica di più giorni con bici borse e tenda....

Il giorno dopo fortunatamente mi sento meglio...Ci dirigiamo verso il Conero, Anny ha un po' di tracce, ma come ci aveva consigliato il Bart quella è una zona che sarebbe meglio fare con dei local...in effetti ci accorgiamo di essere in un labirinto infinito di sentieri!!!!!!Alla prima salita incontrimo un gruppetto di Bikers. Uno di loro che era al raduno la settimana prima, Nagao, ci riconosce e si offre gentilmente per farci da Cicerone. Ci uniamo con piacere al gruppetto che oltre all'ottima compagnia ci offre la possibilità di vedere dei bellissimi scorci del conero e fare discese divertentissime!


Dopo una doccia ghiacciata e una fonata con il bocchettone della macchina mentre facciamo ascugare un po' di cose ci facciamo una bella passeggiata sulla spiaggia di Portonovo....










In serata dopo aver preso accordi con Bart partiamo in direzione Cesane.
Altro bellissimo giro in ottima compagnia, con lo spirito di chi ha voglia di divertirsi, ed essere in mezzo alla natura, senza velleità di voler fare chissà che cosa, ogniuno con il suo ritmo in uno splendido contesto e un clima a dir poco sereno!


 
 Un grassie di cuore a Stex, a Nagao, a Bart e a tutti gli amici che in questi tre giorni ci hanno preso sotto la loro ala e ci hanno "scarrozzato" per i loro sentieri!!!! Ci avete fatto proprio sentire a casa, e parte di una famiglia!!!!!!